Pole e classifica per Dennis a Portland

Unisciti alla Formula E

Accedi o crea il tuo account Formula E

Iscriversi è facile, veloce e gratuito

Avrai accesso a:

  • Helmet

    Notizia. Analisi. Caratteristiche esclusive

  • Schedule

    Prenotazione prioritaria. Prezzi anticipati

  • Trophy

    Concorsi. Sconti. Esperienze

  • Podium

    Prevedi. Votazione. Vincita

PER CONTINUARE A LEGGERE...

Dovrai accedere o creare un account Formula E.

Pole e classifica per Dennis a Portland

Jake Dennis di Avalanche Andretti ha conquistato la pole position di Julius Baer e il comando del Campionato del Mondo Piloti in vista del 12° round dell'E-Prix di Southwire Portland, battendo in finale un volante Sacha Fenestraz (Nissan).

Dennis Portland

Jake Dennis e Avalanche Andretti sono andati in finale, alla ricerca della sua prima pole position stagionale per Julius Baer, in casa. Affrontare la Nissan di Sacha Fenestraz sarebbe stata dura, con il rapido franco-argentino che ha battuto tre volte il record di Formula E, battendo ancora una volta la velocità massima della serie in un giro per la terza volta in questa stagione all'inizio della stagione. Inoltre, Dennis aveva perso tutte e tre le ultime presenze in questa stagione, essendo questa la sua terza finale consecutiva, ma alla fine è riuscito a conquistare l'importantissimo posto in P1 a Portland.

Spiegando di essere rimasto indietro nel primo settore, Dennis ha dichiarato di essere andato a pieno regime nell'ultima parte del giro e di essere riuscito a conquistare una pole per Andretti davanti al pubblico di casa. Anche il suo capo, Michael Andretti, è in pista oggi, quindi siamo sicuri che questo gli farà guadagnare punti in un evento importantissimo per il famoso team statunitense di sport motoristici.

I tre punti per la pole significano anche che ora Dennis prende il comando del campionato dalla Porsche TAG Heuer di Pascal Wehrlein. È la prima volta che torna al primo posto da quando era in testa alla classifica delle prime due gare della Stagione 9.

Semifinali

La prima è stata la battaglia delle Nissan, ed è stato Fenestraz a finire più veloce del suo compagno di squadra Norman Nato. Questi due non sono estranei al duello l'uno contro l'altro, e l'ultima volta che è successo è stato a Monaco quando il franco-argentino Fenestraz ha vinto, lasciando la Nato ad accontentarsi del terzo posto in griglia.

Per l'altro posto in prima fila, Dennis ha affrontato Rast. Dennis è stato imbattuto in semifinale quest'anno e ora fa quattro a zero nella terza gara consecutiva in cui ha raggiunto almeno la semifinale. Nel suo ultimo giro, Dennis ha anche ottenuto il giro più veloce del weekend finora con un 1m08.919 per battere Rast, che parte quarto.

Quali chart

trimestri

Nonostante avesse saputo che stava partendo dalla pit lane, dato che DS PENSKE aveva installato stamattina all'ingresso dei box un'apparecchiatura di scansione RFID in grado di raccogliere dati in tempo reale da tutte le auto, Vergne ha comunque preso parte al duello dei Quarters con la NATO. Anche se il suo risultato non ha influito sulla penalità inflitta alla squadra per aver infranto il regolamento, Vergne ha perso in entrambi i casi contro la Nissan.

Il prossimo è stato Fenestraz, che ha continuato a dominare la Nissan dal fine settimana e ha battuto la Maserati MSG Racing di Maximilian Guenther. Ciò ha significato la fine di una buona forma per il pilota della Maserati, che fino ad oggi aveva vinto sei Duelli consecutivi, ma era ancora in Duello per la quarta gara consecutiva. Guenther parte quinto.

È stata di nuovo la battaglia dei Jakes, quando Hughes ha sfidato Dennis per un posto in semifinale. Era la seconda gara consecutiva e la quarta volta in assoluto che questi due si erano affrontati nei Duelli. Nonostante Hughes abbia la più alta percentuale di vittorie nella storia dei Duels con il 69%, è stato Dennis a stupire davanti al pubblico di casa della squadra. Hughes si schiererà settimo.

Infine, la Porsche TAG Heuer di Antonio Felix da Costa ha sfidato Rast. Con il team Porsche alle prese con le qualifiche in questa stagione e Rast che ieri ha ottenuto il giro più veloce nella storia della Formula E, è stata una vittoria facile per il pilota della McLaren con da Costa pronto a iniziare il Round 12 dall'ottava posizione.

Gruppo A

Il primo dei due gruppi avrebbe sempre suscitato qualche emozione. Tre dei cinque contendenti al campionato facevano parte di questo gruppo, con Pascal Wehrlein di TAG Heuer Porsche, Cassidy e Vergne di Envision Racing tutti alla ricerca di un posto nei Duels.

La Nissan di Norman Nato, che ha ottenuto il miglior tempo nelle FP2, ha avuto una convocazione ravvicinata durante uno dei suoi giri di qualificazione perché ha mancato di poco il muro alla curva 1. Anche molti altri hanno trovato i limiti e li hanno superati, incluso Guenther che ha corso largo nel suo ultimo giro.

È stata una top four dominata dalla Francia, con Fenestraz che è stato il più veloce con un tempo di 1m09.860. Il propulsore Nissan è stato il migliore in tutte le sessioni del weekend finora e sembra molto forte sul circuito di Portland. Jean-Eric Vergne del DS PenSke è arrivato secondo, anche se dopo la sessione ci sono state segnalazioni secondo cui potrebbe esserci un problema per la squadra che potrebbe vederlo retrocesso.

Il leader della FP2, Nato, è arrivato terzo e Guenther ha chiuso i primi quattro nonostante il suo viaggio sull'erba alla fine della sessione. Cassidy ha chiuso al sesto posto, con il leader del campionato Pascal Wehrlein in decima posizione, il che lo avrebbe portato provvisoriamente sulla penultima fila della griglia.

Gruppo B

È stato un inizio scioccante per le qualifiche del Gruppo B, poiché Mitch Evans è sceso dalla macchina e non è riuscito a iniziare le qualifiche. Il contendente al campionato, che oggi festeggia il suo compleanno, era stato sottoposto a cambio e batteria nuovi in vista dell'E-Prix inaugurale di Portland.

Dopo aver raggiunto la vetta delle FP1, Rene Rast sembrava a suo agio nel PIR e ha fatto segnare il miglior tempo del suo gruppo. Dietro di lui, Jake Dennis è diventato l'unico rivale per il titolo di campionato a superare i Duelli. Il compagno di squadra di Rast, Jake Hughes, è arrivato terzo e da Costa della Porsche si è assicurato l'ultimo posto nei Duels.

POR_QUALI_WEB