La Formula E porta la tecnologia delle gare su strada. Con nove marchi automobilistici globali che si sfidano nella stagione 2018/19, la Formula E è più di un semplice campionato: è una battaglia per il futuro. Le nostre auto, esclusivamente elettriche, aprono la strada alle auto del domani.

Benvenuto nel futuro. Benvenuto nella Gen2. 

Anche se il campionato ha solo cinque anni di storia, la tecnologia che gareggia nel circuito è in continua evoluzione. La stagione 2018/19 vede 22 nuovissime auto Gen2 gareggiare in 12 circuiti cittadini per la prima volta nella storia del campionato.

Una scocca da batmobile per le nuove auto completamente elettriche che hanno raddoppiato la capacità di accumulo di energia della Gen1, non rendendo quindi più necessario il cambio d'auto a metà gara. Con una potenza di 250 kW, la Gen2 accelera da 0 a 100 km/h in 2,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 280 km/h. Maggiore velocità, più azione in pista e una sola auto per pilota: un'esperienza imperdibile. 

Da Gen 1 a Gen 2: l'ultimo cambio di auto

Una nuova era dell'ABB FIA Formula E Championship è alle porte. Benvenuto nel futuro. Benvenuto nella Gen2.

Gen1 e Gen2: il confronto

 

 Specifiche tecniche: Gen2 di Formula E della FIA
 Confronto con la Gen1
Lunghezza complessiva  5160 mm +160 mm
Larghezza complessiva 1770 mm -10 mm
Altezza complessiva  1050 mm identica
Carreggiata anteriore 1553 mm +25 mm
Carreggiata posteriore 1505 mm +13 mm
Altezza da terra 75 mm (max) identica
Interasse 3100 mm identica
 
Peso minimo (compreso il pilota) 900 kg (batteria 385 kg) +20 kg (batteria +65 kg)
 
Potenza massima  250 kW, equivalente a 335 bhp +50 kW, +67 bhp
Modalità di gara (massima potenza disponibile) 200 Kw, equivalente a 270 bhp +20 kW, +30 bhp
Massima rigenerazione di potenza 250 kW  +100 kW 
 
Massima velocità 280 km/h (174 mph)  +55 km/h (+34 mph)
Accelerazione 0-100 km/h (0-62 mph) -2,8 secondi