McLaren conferma che Jake Hughes al fianco di Rene Rast per la stagione 9

Jake Hughes completerà la formazione di piloti del NEOM McLaren Formula E Team per l'ABB FIA Formula E World Championship 2022/23, con la squadra che annuncerà che gareggerà al fianco di Rene Rast.

NEOM McLaren_FE22 - JH (Large)

Hughes può contare su più di 10 anni di esperienza nelle monoposto della BRDC Formula 4, dove è diventato il campione inaugurale, la Formula Renault e alla fine si è laureato in Formula 2 nel 2022, dopo averne conquistate diverse durante un precedente periodo in Formula 3.

Parallelamente alla sua campagna in Formula 2, Hughes ha assunto il ruolo di Reserve and Development Driver con Mercedes-EQ, contribuendo a campagne vincitrici del titolo. Hughes passerà ora a un posto da gara nel team, che darà il via alla Gen3 sotto la bandiera della McLaren.

«Innanzitutto, sono molto orgoglioso e mi sento molto privilegiato di entrare a far parte della famiglia McLaren Racing, avendo avuto la possibilità di rappresentare un marchio così prestigioso», afferma Brit Hughes, 28 anni. «Crescendo, la McLaren è stata una delle squadre che mi hanno ispirato a iniziare a correre. Ora chiudere il cerchio, rappresentare io stesso la squadra in Formula E è incredibile. Ovviamente ho già fatto parte del team di Formula E in una veste diversa e abbiamo già ottenuto grandi risultati. È bello avere quel rapporto e so cosa ci si aspetta da me».

«Arrivare in un momento in cui nella serie viene introdotta un'auto di nuova generazione mi entusiasma. Mi sembra una buona opportunità e occasione, soprattutto essere un rookie nella stagione 9. È destinato a essere un grande anno e non vedo l'ora di iniziare il viaggio che ci aspetta!»

LEGGI DI PIÙ: Rast torna in Formula E con la McLaren

Rast torna in Formula E dopo un periodo a tempo pieno con Audi Sport ABT Schaeffler nella stagione 7, con il miglior risultato del secondo posto a Puebla. La prima apparizione del pilota nato a Minden nella serie risale al 2015/16 ed è stata seguita da un periodo con Audi nel finale di sei gare di nove giorni della stagione 6 a Berlino, che gli è valso un viaggio a tempo pieno un anno dopo. Ha ottenuto la sua prima medaglia di Formula E in casa nella capitale tedesca, dopo aver impressionato con il suo stile di guida audace e combattivo.

Rast è anche un triplo campione del DTM, vincendo nel 2017, 2019 e 2020, e ha ottenuto vittorie assolute alla 24 Ore di Spa del 2012 e 2014, alla 24 Ore del Nürburgring 2014 e vittorie di classe alla 24 Ore di Daytona 2012 e 2016.

James: «Uno sforzo instancabile per assicurarsi i migliori talenti per il successo»

Ian James, amministratore delegato del team, sente un duro sforzo per fidelizzare i suoi migliori talenti e assicurarsi il meglio altrove, anche in cabina di pilotaggio, che ha portato a risultati.

«L'annuncio di oggi sembra molto lontano», afferma James. «Dal maggio di quest'anno, quando abbiamo annunciato per la prima volta l'ingresso della McLaren Racing in Formula E, abbiamo lavorato instancabilmente per creare il team e la struttura migliori possibili per un successo sostenibile. Da un lato, abbiamo lavorato per mantenere i talenti straordinari che già esistevano prima di entrare nella fase di transizione. Sono orgoglioso di dire che penso che abbiamo fatto un ottimo lavoro su questo fronte. D'altra parte, ci siamo concentrati sulla messa in atto di nuovi processi e nuovi talenti, e questi ultimi includono i piloti.

«Sono entusiasta di lavorare con René e Jake nella prossima stagione. Sono entrambe persone incredibilmente talentuose e penso che entrambe apporteranno qualcosa di diverso al mix. René ha dimostrato la sua abilità agonistica più e più volte in tutte le serie in cui ha gareggiato fino ad oggi. Non è solo estremamente veloce, ma anche costante e ha una preziosa esperienza precedente in Formula E, che sarà di grande aiuto sia per la squadra che per lui».

«Jake è un talento entusiasmante, con cui abbiamo già lavorato in passato come responsabile della Riserva e dello Sviluppo. Nel corso degli anni, la squadra e Jake hanno costruito un rapporto e questo, unito al suo puro talento, sarà ciò che può darci un vantaggio in questa stagione. Abbiamo dato a Jake la possibilità di mettersi alla prova sul grande palco della nona stagione e la sua storia è un perfetto esempio dello sviluppo dei talenti in cui crediamo come squadra».

«Sono lieto di annunciare la nostra formazione completa di piloti per la nostra stagione inaugurale in Formula E», aggiunge Zak Brown, CEO di McLaren Racing. «Una prospettiva estremamente entusiasmante nelle competizioni monoposto, Jake ha anche una storia con la squadra come pilota di sviluppo e di riserva. Oltre a Rene, che è particolarmente abile in una vasta gamma di serie, tra cui una precedente esperienza in Formula E, credo che questa coppia sarà fondamentale per aiutarci a iniziare la nostra prima stagione nella serie come NEOM McLaren Formula E Team».