04 feb 21

Mahindra diventa il primo team di Formula E a essere certificato con un'impronta di carbonio netta pari a zero sin dall'esordio.

Seguendo le orme dell'ABB FIA Formula E World Championship, Mahindra Racing ha ottenuto la certificazione come primo team di Formula E e primo partecipante al Campionato del mondo FIA a raggiungere la neutralità in termini di emissioni di carbonio sin dal suo esordio.

L'ABB FIA Formula E Championship è diventato, lo scorso settembre, il primo sport con neutralità certificata in termini di emissioni di carbonio sin dal suo esordio, avendo investito in progetti certificati a livello internazionale in tutti i mercati delle corse per compensare le emissioni di sei stagioni di competizioni elettriche.

Mahindra Racing ha annunciato oggi di aver ottenuto la stessa certificazione e sta aprendo la strada come primo team di Formula E e primo partecipante al campionato mondiale FIA, con neutralità certificata in termini di emissioni di carbonio sin dall'esordio. La certificazione che le emissioni di carbonio riferite all'attività del team dal suo esordio sono state compensate è stata approvata dal gruppo ALLCOT.

Oltre a essere il riferimento per zero emissioni di carbonio, la società si è anche impegnata a sostenere l'UNFCCC Sports for Climate Action Framework insieme a FIA e Formula E. Questa iniziativa mira a supportare e guidare tutte le figure dello sport nel raggiungimento degli obiettivi di cambiamento climatico a livello globale.

Per questo Mahindra Racing si è impegnata a rispettare cinque principi chiave: intraprendere sforzi sistematici per promuovere una maggiore responsabilità ambientale, ridurre l'impatto sul clima a livello globale, educare all'azione per il clima, promuovere un consumo sostenibile e responsabile e sostenere l'azione per il clima attraverso la comunicazione.

Lavorare con REDD+

Le quote di emissioni del team Mahindra Racing sono state contrassegnate per la rimozione permanente dal pool di crediti di compensazione presso il Registro ambientale per conto del progetto REDD+ scelto dalla squadra.

Il progetto REDD+ protegge 177.899 ettari di foresta pluviale ad alto valore di conservazione nello stato del Pará, in Brasile, e impedirà emissioni nette > 20 milioni di tCO2e per tutta la durata del progetto.

Questo progetto protegge specie arboree minacciate come il Pau Rosa (palissandro brasiliano), fornisce posti di lavoro nella gestione e nel monitoraggio delle foreste, sostiene l'educazione nelle tecniche agroforestali per consentire alla comunità di lavorare la terra con colture da reddito, protegge animali a rischio come il formichiere gigante, il parrocchetto dorato e il cebo Ka'Apor e fornisce proprietà fondiarie sicure ai villaggi impegnati nella conservazione.

Ritorno su clima e ambiente

della neutralità in termini di emissioni di carbonio di Mahindra

Questi risultati sono stati ottenuti grazie agli sforzi pionieristici di Mahindra Racing per diventare il primo team di Formula E a ricevere l'accreditamento a tre stelle FIA, il più alto standard relativo alla sostenibilità dell'ente direttivo del motorsport.

Il team si è anche impegnato a piantare alberi nella regione indiana della Valle di Araku: Mahindra Racing, infatti, collabora con il Gruppo Mahindra, che ha assunto l'impegno di piantare 1 milione di alberi all'anno. Anche la sua partnership con One All Sports come fornitore di kit per la squadra è una scelta ovvia, poiché condividono la medesima vision in fatto di sostenibilità, con particolare attenzione ai materiali, alle applicazioni e ai processi sostenibili che vengono utilizzati.

Il CEO di Formula E Jamie Reigle ha dichiarato: "È un grande risultato per Mahindra Racing aver conquistato la neutralità in termini di emissioni di carbonio sin dal suo esordio. Il team Mahindra Racing è diventato il leader in tema di sostenibilità di tutto il panorama sportivo e promuove l'adozione di pratiche di business sostenibili nell'intera catena di fornitura.

"In quanto prima squadra di Formula E a ricevere l'accreditamento a tre stelle della FIA, nonché l'ultimo team che ha siglato l'UNFCCC Sports for Climate Action Framework, è davvero il partner ideale nella lotta contro il cambiamento climatico".

"È stato il primo costruttore a entrare a far parte della griglia di Formula E e ora è il primo a impegnarsi per la Gen3: siamo lieti di aver instaurato una partnership così duratura e continua con un'organizzazione che condivide la nostra vision e rispetta i nostri stessi valori".

Dilbagh Gill, CEO e Team Principal di Mahindra Racing, ha dichiarato: "Crediamo che fare del bene vada oltre la filantropia e la responsabilità sociale d'impresa, è qualcosa di più di sporadici atti di gentilezza. Fare del bene è uno scopo, un atteggiamento e uno stile di vita: è la nostra guida per condurre il business e agire nel modo corretto."

"Per il team tutto questo si traduce nell'impegno a trovare soluzioni di mobilità credibili, avanzate e di nuova generazione nel pieno rispetto del pianeta. In Mahindra Racing, ci impegniamo a migliorare il Rendimento del capitale investito (Return on Capital Employed, ROCE) che per noi è strettamente collegato al ritorno dell'investimento per il clima e l'ambiente. Questo principio è radicato nella nostra filosofia e rappresenta il motivo principale per cui partecipiamo al campionato di Formula E."

"Abbiamo intrapreso questo percorso per ridurre il nostro impatto sul pianeta sin dalla nostra nascita nel 2014 e sei anni dopo abbiamo ottenuto e mantenuto una neutralità in termini di emissioni di carbonio sin dal nostro esordio. Abbiamo anche ottenuto tre stelle nell'ambito del programma di accreditamento ambientale della FIA. In tale ambito, tutti i nostri sforzi sono e continueranno a essere rivolti, in collaborazione con il Gruppo Mahindra, al raggiungimento della neutralità in termini di emissioni di carbonio a livello di gruppo."

"Non vediamo l'ora di dare il via alla stagione 7 con il ROCE come principio guida verso la definizione di benchmark di mobilità innovativi, competitivi, ma al tempo stesso sostenibili, per il mondo intero".

Alexis Leroy, CEO di ALLCOT Group, ha dichiarato: "Siamo molto orgogliosi ed entusiasti di far parte del team per la sostenibilità di Mahindra Racing. I valori e gli ideali di Mahindra rispecchiano i nostri. La sostenibilità e la buona gestione attraverso obiettivi di sviluppo sostenibile sono elementi fondamentali per Mahindra."

"Tutto ciò porta al raggiungimento di ottimi risultati che speriamo possano ispirare e alimentare una competizione virtuosa tra le squadre. Comunque, questo crea un importante traguardo su cui intendiamo continuare a lavorare e che speriamo di superare quanto prima."