27 feb 21

In vista del Round 2 di Dir'iyya, Frijns si aggiudica la sua prima Julius Baer Pole Position nel disastro delle Qualifiche

Robin Frijns di Envision Virgin Racing ha realizzato un giro perfetto nella Super Pole ottenendo la Julius Baer Pole Position per il Round 2 di Dir'iyya, dopo il benchmark delle Prove libere 3 e delle Qualifiche.

Robin Frijns ha conquistato la sua prima Julius Baer Pole Position in Formula E con un giro perfetto in Super Pole, a seguire Sergio Sette Camara e Sam Bird della Jaguar Racing.

Sette Camara (DRAGON / PENSKE AUTOSPORT) non ha lasciato nulla di intentato quando è partito come penultimo pilota in Super Pole, ma Frijns è rimasto impassibile e con il suo giro sul circuito cittadino di Riad è riuscito a superare il tempo del pilota brasiliano di 0,289 secondi.

Pole di Frijns nel Round 2 di Dir'iyya

Il pilota olandese, aveva avuto il primato "indesiderato" del maggior numero di gare, 46 corse consecutive, in Formula E senza aver mai ottenuto la Julius Baer Pole Position. Dopo aver realizzato il miglior tempo nelle Prove libere 3 e nelle Qualifiche a gruppi, però, sembrava essere in una buona posizione per porre fine alla serie sfortunata... e così è stato, si è aggiudicato la Pole con un giro perfetto per il Round 2 che si disputerà stasera alle 20.03 ora locale.

"Ci si sente davvero bene rispetto a ieri, quando siamo partiti per ultimi" ha affermato Frijns. "Non me lo aspettavo davvero prima di salire in auto per le Prove libere 3. Abbiamo passato una lunga notte ieri, abbiamo lavorato tanto e tutto ha funzionato."

"Sono davvero contento dell'auto e di quello che ha fatto la squadra ieri sera. È la posizione migliore. Sam e io ci divertiremo. Ci conosciamo molto bene e speriamo di poter giocare un po'! È molto divertente in pista, ma molto complicato. Se metti anche solo una ruota fuori dall'unica traiettoria di gara, il gioco è fatto: sei out. Non sono ammessi errori."

"Sono molto contento" ha aggiunto Sette Camara. "Ieri ho sentito di avere il potenziale per essere in Super Pole. È difficile per tutti da credere dopo Berlino e volevo davvero dimostrare che DRAGON può stare lassù.

"Abbiamo dimostrato di essere veloci con entrambe le vetture in Super Pole e tutti e due abbiamo mantenuto il ritmo nonostante il vantaggio del gruppo. Non abbiamo ancora il nuovo powertrain e abbiamo deciso di utilizzarlo a Roma, quindi avremo questo svantaggio in gara insieme alla mia esperienza. Non è il mio punto di forza, ma sto cercando di migliorare e può succedere di tutto!"

Oliver Turvey è sembrato super veloce nell'ultimo settore durante il suo giro lanciato e ha compensato un piccolo errore commesso nel primo settore. Così, è riuscito a posizionare la sua NIO 333 in pole nella classifica provvisoria con soli 0,6 secondi di differenza dal tempo di riferimento iniziale di Nico Mueller. Questi due piloti si sono classificati rispettivamente quarto e sesto, divisi dal compagno di squadra di Turvey, Tom Blomqvist, che ha portato anche la seconda NIO tra i primi sei.

Disastro nelle Qualifiche

Prima della sessione, il Race Control ha emesso la sentenza secondo la quale i team Mercedes-EQ e ROKiT Venturi Racing non sarebbero stati autorizzati a scendere in pista durante la sessione delle Qualifiche, perché la FIA ha avviato un'indagine approfondita sull'incidente che ha coinvolto Edo Mortara durante le Prove libere 3.

Nel Gruppo 1, al netto delle auto con powertrain Mercedes, Mitch Evans (Jaguar Racing) e Rene Rast (Audi Sport ABT Schaeffler) hanno perso la loro occasione in un giro disastroso, causando la furia dei rispettivi Team Principal James Barclay e Allan McNish nei loro garage.

"Il punto dove siamo, nel bel mezzo del corsia box, non è ideale per prevedere esattamente quando uscire" ha detto McNish. "Rene era dietro a due macchine e ha mancato la linea di traguardo di un decimo di secondo. È molto, molto frustrante."

"La posta in gioco è talmente alta che se non spingi al limite rischi di essere in fondo. Anche se questo è il secondo giorno, il circuito cambia ancora con ogni auto che passa. È la relazione rischio/rendimento. Quando c'è un gruppo di auto intorno a te, non puoi controllarlo completamente".

I primi piloti ancora una volta sono stati penalizzati, in generale, dalle condizioni in evoluzione della pista di Dir'iyya, un fattore sempre molto influente. Il campione in carica Antonio Felix da Costa (DS TECHEETAH) sceso in pista con il Gruppo 2 ha realizzato il miglior tempo prima della prestazione di Turvey e ha finito per occupare il 10° posto con il compagno di squadra, Jean-Eric Vergne, che avendo migliorato il tempo sul giro del collega portoghese, partirà dalla settima posizione.

Il Round 2 dell'E-Prix 2021 di Dir'iyya partirà alle 20:03 ora locale.

Dai un'occhiata alla classifica definitiva e a tutti i dettagli del double-header dell'E-Prix di Dir'iyya nel Live Hub