16 mag 20

Lucas Mueller insegue Joshua Rogers per vincere il Round 4

Lucas Mueller vince la sua prima gara nell'ABB Formula E Race at Home Challenge a sostegno dell'UNICEF, colmando il divario con Kevin Siggy nella lotta per guidare l'auto Gen2 nel mondo reale.

Al giro di boa dell'ABB Formula E Race at Home Challenge, il tema principale è la consistenza di Kevin Siggy. L'esperto pilota è salito sul podio in tutti i round a punti. Peyo Peev e Petar Brljak sono i principali sfidanti per il trofeo, ma a tornare nella griglia del Challenge è stato Joshua Rogers, il vincitore dell'ultima volta a Hong Kong.

Nelle qualifiche, il porto virtuale di Hong Kong è stato colpito da condizioni di bagnato. Dopo aver perso due round, Rogers è tornato in vetta, assicurandosi la pole position con un giro di 1:11.175, solo 0,051 secondi in meno di Siggy. La lotta per la prima fila è stata agguerrita, ma i leader hanno staccato nettamente gli altri piloti, con Lucas Mueller a oltre mezzo secondo dai primi due.

Allo spegnersi delle luci, Rogers ha sorpassato Siggy mantenendo la testa. Con il gruppo compatto al primo tornante, Mueller ha sorpassato Siggy all'interno, facendo scivolare il leader del campionato al terzo posto.

Con i piloti del mondo reale che lottano con i migliori simulatori del mondo, Axel La Flamme ha continuato a migliorare nel Race at Home Challenge, portandosi all'8° posto nei primi giri.

Al terzo giro, Rogers ha iniziato ad aumentare il distacco sugli altri, con oltre due secondi su Mueller al secondo posto e Siggy al terzo.

Dopo che la sua auto è finita su un lato nella prima curva, Joel Eriksson, pilota di riserva della Geox Dragon, ha lottato per raggiungere la stella cinese Zexuan Liu. Con la coppia che lotta per non essere il primo pilota a essere eliminato nel formato Race Royale, Eriksson ha avuto la meglio su Liu, il suo rivale nel mondo reale, per essere al sicuro per un altro giro.

La Flamme è rimasto all'interno del gruppo, arrivando fino al 6° posto e difendendosi duramente contro gli esperti piloti Jan von der Heyde e Nuno Pinto per conquistare punti importanti.

Il trio ha combattuto duramente, con alcuni urti e sbandate tra La Flamme e von der Heyde, ma è stato Pinto che ha sfruttato lo scontro davanti a lui per sorpassare entrambi gli avversari e portarsi in sesta posizione.

A poco più di cinque giri dalla fine, Mueller ha iniziato a colmare il divario da Rogers aumentando la pressione dopo che il pilota australiano ha urtato le barriere.

Con Mueller ora incollato all'auto di Rogers, la coppia è passata fianco a fianco attraverso una serie di curve strette, ma Rogers è riuscito a mantenere il comando passando all'interno.

Nonostante i suoi sforzi, La Flamme non è riuscito a tenere il passo dei piloti esperti ed è stato eliminato dalla gara al 14° giro.

Al penultimo giro, Mueller ha sorpassato Rogers all'interno portandosi al comando. Una volta in testa, Mueller ha iniziato ad aumentare il vantaggio su un Rogers in rallentamento.

Con la vittoria di Mueller, la griglia del Challenge si sta riscaldando con quattro diversi vincitori in quattro gare. Rogers è arrivato secondo, con Siggy che ha completato il podio mantenendo il suo vantaggio in classifica.

La vittoria di Mueller vede il tedesco salire al secondo posto in classifica, colmando il distacco da Siggy, il leader della griglia del Challenge.

Dopo aver ottenuto la sua prima vittoria nel Race at Home Challenge, Mueller è rimasto senza parole. "Sono senza parole, non riesco a credere a quello che è appena successo. Non mi sarei mai aspettato di lottare per la vittoria", ha detto il tedesco con un grande sorriso in faccia.

Guarda il round 4 per intero

Unisciti alla Formula E e all'UNICEF per aiutare i bambini che subiscono le conseguenze del coronavirus