17 giu 20

La stagione di Formula E riprende con lo showdown di Berlino a sei gare

La Formula E riprenderà ad agosto all'aeroporto di Tempelhof a Berlino, con sei gare in nove giorni che decideranno chi vincerà l'ABB FIA Formula E Championship 2019/20.

Lo storico campo di aviazione tedesco è stato scelto per chiudere la stagione in corso, ospitando tre double-header in rapida successione il 5/6, 8/9 e 12/13 agosto. Ogni coppia di gare utilizzerà una diversa configurazione di pista, offrendo opportunità per strategie distinte e le condizioni per una gara di Formula E imprevedibile ed emozionante.

La Formula E aveva già completato cinque gare prima che la stagione fosse sospesa a causa della pandemia di coronavirus, con il pilota della DS TECHEETAH Antonio Felix da Costa in testa alla classifica, ma con soli 11 punti di vantaggio sul rivale più vicino, Mitch Evans della Panasonic Jaguar Racing.

Da Costa cercherà di conquistare il suo primo titolo di Formula E, entrando a far parte della ristretta cerchia di campioni insieme al compagno di scuderia e due volte campione in carica Jean-Eric Vergne.

Il viaggio a Berlino completerà il calendario rivisto della sesta stagione di Formula E, portando il numero totale di turni a 11. Con i primi quattro piloti del campionato separati da meno punti rispetto a quelli in palio in una gara, è ancora tutto da giocare quando le gare riprenderanno a Berlino.

Jamie Reigle, Chief Executive Officer della Formula E, ha detto: “Da quando abbiamo sospeso la nostra stagione a marzo, abbiamo modificato il calendario mettendo al primo posto la salute e la sicurezza della nostra comunità. Il nuovo calendario rappresenta il marchio distintivo della Formula E nel mondo delle gare in città e offre una conclusione entusiasmante alla stagione avvincente di gare che abbiamo visto finora.

"Stiamo andando al Tempelhof di Berlino, un luogo che i nostri team, piloti e fan adorano, per organizzare un festival di nove giorni di gare con tre double-header uno dopo l'altro. Il festival vanta tre layout di pista, presentando una nuova sfida e creando le condizioni per una fase clou imprevedibile e piena di drammaticità per la nostra stagione.

"Il team della Formula E ha lavorato duramente nelle ultime settimane per permetterci di tornare a correre a Berlino. Vorrei ringraziare la FIA, i nostri costruttori, i team e i partner per il loro continuo supporto, la città di Berlino per la sua collaborazione e flessibilità e i nostri fan per la loro pazienza".

La Formula E e la FIA hanno lavorato in stretta collaborazione con i team e le autorità locali per definire un piano solido per concludere il campionato in modo sicuro. Per mitigare il rischio, la Formula E sta implementando rigide misure di sicurezza, tra cui la gara a porte chiuse con solo il personale essenziale e i piloti presenti all'evento.

Secondo le linee guida del governo tedesco, ci sarà un numero massimo di 1.000 persone in loco in qualsiasi momento, inclusi i fornitori locali e il personale medico, e ogni team di Formula E potrà portare non più di 20 persone. Tutte le altre operazioni verranno eseguite in remoto.

I protocolli chiave per la salute e sicurezza includono i test per il coronavirus obbligatori prima delle gare, nonché lo screening in loco ogni giorno all'arrivo in pista. La Formula E imporrà inoltre attivamente l'uso di mascherine per il viso e il distanziamento sociale e limiterà il movimento attraverso le aree di lavoro con zone chiaramente definite per diversi gruppi di persone.

Le configurazioni della pista e gli orari di inizio della gara saranno rivelati a breve sui nostri canali digitali.

Mettiti al passo rivivendo la stagione finora con il nostro archivio completo delle gare