08 gen 20

La concept car Avatar di Mercedes ha squame e batterie organiche al grafene

Se ti piace il film Avatar, sicuramente apprezzerai l'AVTR, la nuova concept car di Mercedes, dotata di squame, batterie organiche al grafene e microfibra vegana.

Poche settimane dopo il debutto di Mercedes-Benz nell'ABB FIA Formula E Championship in Arabia Saudita, la casa automobilistica tedesca ha accelerato la sua idea di futuro e ha svelato la sua ultima concept car in occasione del Consumer Electronics Show di Las Vegas. 

Chiamata AVTR, l'auto a quattro ruote simile a una creatura deve gran parte della sua forma curiosa al film Avatar del 2009 diretto da James Cameron, che è apparso sul palco durante la presentazione. 

L'auto è alimentata da batterie organiche al grafene che non usano minerali terrestri e un giorno potrebbero anche essere compostabili; gli interni, invece, sono stati realizzati in plastica riciclata e microfibra vegana per ridurre l'impatto sull'ambiente. Con auto e veicoli a combustione che contribuiscono alla crisi ambientale e alla scarsa qualità dell'aria, i marchi come Mercedes stanno gareggiando per sviluppare veicoli più sostenibili per il futuro, mettendo la tecnologia alla prova sulle piste di Formula E di tutto il mondo. 

Al termine di una lunga barra di luce, che si estende per tutta la larghezza dell'auto, si notano le ruote a forma sferica con strisce luminose, progettate per consentire lo spostamento dell'auto in avanti, di lato o in diagonale... sarebbe davvero molto utile per gli spostamenti in spazi ristretti! Tornando al film, Mercedes afferma che le ruote sono state ispirate dai "semi dell'Albero delle Anime" del film di Cameron. 

Nella parte posteriore, non è possibile non notare i 33 lembi bionici, così chiamati da Mercedes, con un design che ricorda le squame dei rettili e che secondo il costruttore verranno utilizzate per comunicare con il mondo esterno. 

All'interno, il volante è assente... stiamo comunque parlando di futuro! Invece di usare il volante, gli occupanti interagiscono con l'auto attraverso un controller, di forma ovale, che si trova nella consolle centrale e che, insieme ai sedili, vibra al ritmo della respirazione e della frequenza cardiaca. Ola Kallenius, presidente della Daimler, casa madre della Mercedes-Benz, sostiene che questa auto è un esempio di come l'uomo e la macchina potrebbero unirsi. 



L'AVTR può essere considerata un prodotto di fantascienza, ma il concept di Mercedes può essere considerato un'idea del futuro rapporto tra uomo e auto. Per ora, però, la casa tedesca è impegnata a perfezionare la sua futura tecnologia elettrica sulla pista di Formula E mentre si avvicina il 18 gennaio, data della gara di Santiago, la terza della stagione 2019/2020. Unisciti a noi

Maggiori informazioni sul team di Formula E di Mercedes-Benz EQ