29 feb 20

Marrakech: Pole per da Costa, disastro per il leader Evans 

A Marrakech, la stella nascente del team DS Techeetah, Antonio Felix da Costa, conquista la Pole, davanti a Guenther della BMW e Lotterer della Porsche. Il leader di campionato Mitch Evans partirà dall'ultima posizione: il pilota neozelandese non è infatti riuscito a stabilire un tempo di qualifica a causa di un'errata uscita dalla corsia box.  

Continuando la sua serie di successi con il nuovo team DS Techeetah, Antonio Felix da Costa si è aggiudicato la Julius Baer Pole Position per l'E-Prix 2020 di Marrakech, nonostante sia stato tra i primi ad uscire nel gruppo 1 delle qualifiche. Alle sue spalle si è posizionato il giovane contendente al titolo Max Guenther, che ha perso la pole per un soffio. Il pilota della BMW partirà quindi in prima fila, ma dalla seconda posizione.  

Nonostante abbia conquistato la Pole a Città del Messico, Andre Lotterer, della TAG Heuer Porsche, questa volta non ha ottenuto il miglior tempo. In questa stagione, il pilota tedesco, che non è ancora salito sul gradino più alto del podio, è riuscito comunque ad accumulare punti preziosi. Il frontman della Porsche inizierà la gara al terzo posto davanti a Nyck de Vries, della Mercedes-Benz EQ, Edoardo Mortara, della Rokit Venturi Racing, e Sebastian Buemi, della Nissan e.dams, a completare il gruppo dei sei piloti della Super Pole. 

Jerome D'Ambrosio, del team Mahindra Racing, vincitore della gara dell'anno scorso, non è rientrato nei partecipanti della Super Pole e inizierà la gara al settimo posto. Per il pilota belga, che a Città del Messico è partito dalle ultime posizioni insieme al suo compagno di squadra Pascal Wehrlein a causa di una pesante penalità, iniziare questa corsa nella top ten è una grande conquista.  

Alle spalle di D'Ambrosio partirà Alex Sims della BMW i Andretti Motorsport e Oliver Rowland della Nissan e.dams, rispettivamente all'ottavo e nono posto, mentre James Calado della Panasonic Jaguar Racing completa la top ten. 

Il campione in carica Jean-Eric Vergne, del team DS Techeetah, che non ha potuto partecipare alle Prove libere 1, inizierà la gara all'11° posto, davanti a Brendon Hartley, della Geox Dragon, e Lucas di Grassi, frontman dell'Audi Sport Abt Schaeffler. Di Grassi, che non ha ancora ottenuto risultati significativi nel campionato, dovrà combattere per salire su un gradino del podio e iniziare così la sua lotta per la conquista del titolo.

Robin Frijns, del team Envision Virgin Racing, che ha urtato contro le barriere perdendo tempo prezioso, inizierà la gara di Marrakech dal 14° posto, davanti al suo compagno di squadra Sam Bird. 

Subito dopo partiranno Pascal Wehrlein, del team Mahindra Racing, e Nico Mueller, della Geox Dragon, detentore del record su giro non ufficiale sulla pista di Marrakech. Stoffel Vandoorne, della Mercedes-Benz EQ, inizierà al 18° posto, davanti a Daniel Abt dell'Audi, Oliver Turvey della NIO 333 e Neel Jani della TAG Heuer Porsche. 

Dal retro del gruppo partiranno Felipe Massa, della Rokit Venturi Racing, e Ma Qinghua, della NIO 333.  Sbagliando i tempi, il leader del campionato Mitch Evans è uscito in ritardo dalla corsia box per iniziare il suo giro di qualifica, superando la linea di partenza quando il semaforo segnalava già la luce rossa. Demoralizzato dalla decisione disastrosa del team, il pilota neozelandese inizierà la gara in ultima posizione, compromettendo il vantaggio che era riuscito ad accumulare dopo la vittoria di Città del Messico. 

Tutti i risultati sono provvisori al momento della pubblicazione. Controlla di nuovo per ottenere gli ultimi risultati.