09 ott 19

Sims resterà con la BMW i Andretti Motorsport per la stagione 2019/20

Dopo aver rivelato che il pilota tedesco Maximilian Günther si sarebbe unito al team bavarese per la sesta stagione dell'ABB FIA Formula E Championship, la scuderia annuncia che il pilota britannico Alexander Sims resterà per un'altra stagione.

A pochi giorni dall'inizio dei test prestagionali a Valencia, in Spagna, la BMW i Andretti Autosport schiererà Sims e Günther contro la griglia più competitiva nella storia della Formula E, compresi i giganti tedeschi Porsche, Mercedes-Benz e Audi.

Con un podio e 57 punti durante la stagione, il 31enne Sims ha imparato rapidamente come funziona la serie completamente elettrica e ha lottato per la vittoria a Marrakech prima che uno scontro con il suo ex compagno di scuderia António Félix da Costa distruggesse le possibilità di entrambi i piloti di salire sul podio. Nonostante non abbia ottenuto vittorie nella sua stagione di debutto, Sims ha conquistato il suo primo podio nei momenti finali del campionato, portando a casa un terzo posto nel round finale a New York City.

"Ho imparato tantissimo nel mio anno da esordiente. Ci sono stati momenti fantastici e alcuni momenti meno belli e sono determinato a utilizzare queste conoscenze e a iniziare da dove ero rimasto, continuando a migliorarmi", ha detto Sims.

"La competizione sarà dura in questa stagione con gli altri piloti, ma devo fare i conti con le sfide uniche della Formula E e sono pronto a trasformare l'esperienza in buoni risultati".  

In qualità di pilota ufficiale di vecchia data della BMW nelle gare GT, Sims è passato alla Formula E prima della stagione 2018/19, al fianco di António Félix da Costa. Ora, al fianco di Günther, i due piloti relativamente inesperti sfideranno piloti del calibro del due volte campione Jean-Éric Vergne e di André Lotterer del team di Formula E TAG Heuer Porsche.

"Abbiamo una coppia di piloti entusiasmante per la nostra seconda stagione in Formula E", ha dichiarato Jens Marquardt, direttore di BMW Group Motorsport.

"Alexander Sims ha imparato rapidamente nella sua prima stagione e ha dimostrato che può stare davanti con i primi. È stato sfortunato in alcune gare, ma ha finalmente festeggiato il suo primo podio nel gran finale di New York. Sono fiducioso che sarà in grado di sfruttare quest'esperienza nel 2019/20".

In questo periodo l'anno scorso, il britannico ha ottenuto per due volte il miglior tempo nei test prestagionali. Riuscirà Sims a mantenere il primo posto nella sua seconda sessione di test prestagionali che si svolgerà tra pochi giorni?