22 nov 19

In Arabia Saudita un "assurdo" problema con lo sterzo complica l'inizio della stagione per il campione in carica Vergne

Nella gara di apertura della stagione in Arabia Saudita il due volte campione dell'ABB FIA Formula E Championship, Jean-Eric Vergne, non essendo riuscito a risolvere un problema con lo sterzo è stato costretto a ritirarsi finendo la corsa senza ottenere alcun punto. 

"Non è stata una giornata ideale in ufficio" ha dichiarato il campione in carica e pilota del team DS Techeetah Jean-Eric Vergne dopo aver terminato la prima gara della stagione 2019/20 dell'ABB FIA Formula E Championship senza alcun punto. Tuttora elettrizzato per aver conquistato il suo secondo titolo consecutivo a New York City a luglio, prima della gara di apertura della stagione, che si è svolta oggi in Arabia Saudita, il pilota francese ha affermato di essere ancora affamato di vittoria e di voler aggiungere un terzo titolo. 

Nonostante le grandi speranze e una prestazione notevole nelle Qualifiche, Vergne ha iniziato la corsa in undicesima posizione prima che i problemi tecnici terminassero la sua gara in anticipo. 

"Mi sono accorto da subito che c'era qualcosa che non andava con il volante e non mi sentivo sicuro dell'auto" ha affermato riflettendo sulla gara.  



"Ero convinto di poter continuare la gara, pur essendo consapevole che qualcosa non andava e ho avuto paura che a una curva presa ad alta velocità avrei potuto danneggiare l'auto. Volevo solo portare qualche punto a casa."

Dopo essere partito dall'11° posto, Vergne è riuscito a risalire in nona posizione prima che il problema lo costringesse al ritiro. In questa stessa gara, la scorsa stagione, il pilota della DS Techeetah è salito sul podio con un secondo posto: un sogno lontano dopo l'esperienza di oggi.

"È diventato impossibile condurre l'auto e poi, nell'ultimo giro, ho dovuto usare tutta la mia forza per riportare l'auto ai box" ha aggiunto il campione. 

Il francese vorrebbe dimenticare la giornata di oggi che si è conclusa senza punti e con un punto di penalità per eccesso di velocità sulla corsia box. Ma è ancora l'uomo da temere. Domani, nella seconda giornata di gara, Vergne avrà un'altra possibilità di recuperare il terreno perduto e, alla fine, iniziare nel modo giusto la stagione alla conquista del terzo titolo di campionato. Ma con 23 avversari di alto livello pronti a dargli battaglia, il successo è tutt'altro che garantito.