17 nov 19

DS Techeetah: Vergne affronta la sua sfida più difficile e i campioni provano a difendere i loro titoli

Questa stagione la DS Techeetah è nel mirino delle altre scuderie dopo aver dominato la scena nel 2018/19, che ha visto la scuderia cinese vincere il campionato dei team e il suo pilota di punta Jean-Éric Vergne conquistare il secondo titolo di Formula E.



I giganti del settore automobilistico sono relativamente nuovi nella serie completamente elettrica, avendo fatto il loro debutto solo nel 2016/17, ma una rispettabile quinta posizione nella classifica generale ha gettato solide basi per il loro assalto ai migliori costruttori. Vergne ha collezionato cinque podi nella prima stagione del team, inclusa la prima vittoria della scuderia a Montreal, e la Techeetah non si è più fermata.

L'ingaggio di André Lotterer nel 2017/18 ha dato una grande spinta sia a Vergne che al team, in quanto i due piloti hanno stretto una forte amicizia e una formidabile collaborazione in pista, conquistando un totale di otto podi tra di loro. La Techeetah ha concluso la stagione al secondo posto nella classifica dei team, mentre le quattro vittorie di Vergne hanno permesso al francese di conquistare la sua prima corona in Formula E.



JEV ha dimostrato che il primo titolo non era solo un colpo di fortuna con un'altra stagione stellare nel 2018/19, quando grazie ad altre tre vittorie è diventato il primo vincitore di più titoli nella storia della serie tutta elettrica. E il 29enne non ha ancora finito. Sostiene di "voler vincere ancora" e punta a diventare il "Lewis Hamilton della Formula E" dominando la serie per un lungo periodo di tempo.

Non è stato un percorso facile per Vergne, che prima è stato scaricato in modo controverso dalla Toro Rosso e poi ha dovuto superare un paio di anni difficili con l'Andretti Autosport e la DS Virgin Racing. La forza mentale della stella della Techeetah è stata messa a dura prova dagli ex campioni Sebastien Buemi e Lucas Di Grassi negli ultimi anni, ma Vergne non ha ancora dato segni di debolezza. Il trio darà ancora spettacolo quando scenderà di nuovo in pista questa stagione.



La partenza di Lotterer per la Porsche significa che Vergne ha perso il suo più grande alleato, con il veterano tedesco sostituito da António Félix da Costa, un pilota molto apprezzato. Da Costa ha una vasta esperienza e ha già vinto diverse gare, avendo raggiunto il gradino più alto del podio sia con l'Amlin Aguri che con la BMW i Andretti Motorsport. Tuttavia, il suo scontro con Alexander Sims durante la lotta per il comando a Marrakesh la scorsa stagione dimostra che non ha paura di lottare contro un compagno di scuderia, quindi la Techeetah potrebbe avere una scelta difficile da fare se l'asso portoghese rifiuta di dare strada al campione.

Scopri il profilo completo del team DS Techeetah