15 nov 19

Audi: I pesi massimi della Formula E sono pronti a darsi battaglia

L'Audi Sport ABT Schaeffler è da sempre ai vertici dell'ABB FIA Formula E Championship, ma il marchio tedesco è stato costretto a cedere il titolo dei team alla DS Techeetah la scorsa stagione. È l'unico team a non aver mai cambiato i piloti dalla stagione inaugurale nel 2014/15, con Lucas Di Grassi e Daniel Abt che cercano ancora una volta di riportare i famosi quattro anelli al vertice della serie completamente elettrica.

L'Audi è da sempre una protagonista di primo piano in Formula E e ha iniziato alla grande la sua avventura vincendo la prima gara del campionato completamente elettrico nel 2014/15. La storica coppia di piloti formata da Lucas Di Grassi e Daniel Abt ha portato al costruttore tedesco altre 11 vittorie da allora, rendendo la scuderia Audi una delle più vincenti della serie.

I piloti di Formula E Daniel Abt e Lucas Di Grassi vengono spruzzati di champagne

La scuderia gestita da Abt Sportsline è arrivata terza nel campionato inaugurale dei team ed è andata meglio l'anno successivo, chiudendo la seconda stagione con Di Grassi a soli due punti dal titolo. Il brasiliano ha finalmente conquistato la corona individuale nel 2016/17, anche se l'Audi ha dovuto aspettare un altro anno per mettere le mani sul trofeo dei team.



La costanza è stata la chiave del successo nel 2017/18, con Di Grassi e Abt che si sono assicurati quattro vittorie e 11 podi tra di loro. Tuttavia, a causa della natura fortemente competitiva della Formula E, l'Audi si è vista strappare il titolo generale dalla DS Techeetah la scorsa stagione.

Tornare subito all'attacco è la priorità per il team principal Allan McNish e la sua scuderia, in particolare dopo l'arrivo della Porsche e della Mercedes nel campionato. Si prevede che la BMW sarà una minaccia dopo una stagione di consolidamento, quindi è in gioco l'orgoglio nella battaglia tra gli OEM tedeschi.


L'Audi ha avuto partenze lente nelle ultime stagioni, quindi Di Grassi cercherà di evitare che la storia si ripeta mentre punta al suo secondo titolo di Formula E. Il brasiliano non è salito sul gradino più alto del podio fino alla quarta gara del 2018/19 in Messico, strappando la vittoria a Pascal Wehrlein sul traguardo, e ha raggiunto il podio solo in altre due occasioni durante la stagione. Questi risultati devono migliorare se vuole impedire al campione in carica Jean-Éric Vergne di conquistare una terza corona consecutiva.

Di Grassi è un dedito ambasciatore per la Formula E, la tecnologia dei veicoli elettrici e la consapevolezza dei cambiamenti climatici, oltre a essere uno dei piloti più intelligenti e capaci sulla griglia. La sua esperienza in Formula Uno e nel World Endurance Championship si è rivelata fondamentale per adattarsi alla complessità delle corse elettriche, con il 35enne che non è mai finito fuori dai primi tre nella classifica dei piloti.



Dall'altra parte dei box, è giunto il momento per Abt di farsi avanti come pretendente al titolo. Il 26enne ha dimostrato le sue credenziali vincenti in gara con due vittorie nel 2017/18 e ha un totale di 10 podi in Formula E a suo nome. Il tedesco è una garanzia, dato che lo scorso anno ha portato a termine ogni gara ed è finito fuori dalla zona punti solo due volte, ma resta da vedere se ha le carte in regola per creare problemi a Di Grassi e competere per il titolo generale.

Scopri il profilo completo del team Audi Sport Abt Schaeffler