22 mag 19

Fatti e cifre: 10 cose che non sapevi sulla gara di Berlino

10. Le dimensioni sono importanti

Con una lunghezza di circa 37 km da nord a sud e 45 km da est a ovest, la capitale tedesca è la città più grande della Germania e, con oltre 3,5 milioni di abitanti, è la seconda più popolosa dell'Unione europea dopo Londra.

immagine panoramica dello skyline di Berlino

9. Città verde 

Considerata da molti la città più verde della Germania, grazie al suo vasto numero di parchi, boschi, canali e laghi, Berlino ha un grande sistema di corsi d'acqua di oltre 16 km e ha più ponti di Venezia. 

8. Capitale della cultura 

Nota per l'architettura, le arti e le scienze, Berlino è riconosciuta come città mondiale della cultura e delle industrie creative. La capitale della Germania è la patria di tre teatri dell'opera di fama mondiale, della famosa Orchestra Filarmonica di Berlino, di una pletora di teatri e musei e dello zoo più visitato d'Europa. Inoltre, è il principale centro di ricerca e scienza della Germania.

7. Attrazioni 

Berlino è sede di tre siti del patrimonio mondiale dell'Unesco, della struttura più alta della Germania (la torre della televisione Fernsehturm) e di uno dei monumenti più famosi del paese, la Porta di Brandeburgo, che un tempo rappresentava la divisione tedesca, ma ora è un simbolo di pace e unità. 

partecipa a un tour di Berlino con Nico Rosberg

6. Territorio familiare 

Nessuna città ha ospitato altrettanti E-Prix come Berlino, che ospiterà la sua sesta gara di Formula E il 25 maggio e rimane l'unico posto che ha ospitato un E-Prix in ogni stagione dall'inizio della serie tutta elettrica nel 2014. 

5. Dintorni iconici

L'Aeroporto di Tempelhof, che ha smesso di funzionare nel 2008, ha un ruolo molto speciale nella storia di Berlino. Il sito è visto come un simbolo di libertà dopo il suo ruolo nel famoso ponte aereo del 1948/49, quando le forze alleate rifornirono gli abitanti della città per circa un anno, dopo che l'Unione Sovietica aveva bloccato interamente le parti occidentali della capitale tedesca. All'inizio di questo mese, i dignitari di tutto il mondo si sono riuniti a Berlino per commemorare il 70° anniversario della fine del ponte aereo.

4. Città organizzatrice di eventi 

Oltre alla Formula E, Berlino ha ospitato numerosi importanti eventi sportivi internazionali. In particolare, ha ospitato le Olimpiadi estive del 1936 ed è stata anche la sede della finale della Coppa del mondo FIFA 2006 e del Campionato mondiale 2009 di atletica leggera. 

mappa del circuito dell'E-Prix di Berlino

3. Circuito di Tempelhof

Il circuito di 2,375 km con 10 curve è situato sul gigantesco piazzale del terminal, il monumento più grande d'Europa. Con la sua pista ad alta aderenza, il circuito di Tempelhof è una pista difficile da padroneggiare. C'è da aspettarsi un po' più di usura del solito. 

2. Tedeschi in lizza

Berlino vedrà un sacco di interesse locale con squadre e piloti tedeschi tutti in corsa per la vittoria nella gara casa. L'Audi Sport Abt Schaeffler è salita sul podio in ciascuno degli ultimi quattro E-Prix nella capitale tedesca e ha dominato a Berlino lo scorso anno, registrando il punteggio massimo (47) grazie alla vittoria, al giro più veloce e alla pole di Daniel Abt e al secondo posto di Lucas di Grassi. La HWA Racelab della Mercedes è pronta per lasciare il segno nella sua prima gara di Formula E sul terreno di casa. Lo stesso vale per lo sponsor della gara di Berlino, BMW i, che, insieme ai partner americani Andretti, cercherà di ottenere un podio a Berlino per la prima volta.

pascal wehrlein in formula e a berlino

Oltre ai team, quattro piloti tedeschi sperano di fare bella figura nella loro gara di casa il 25 maggio. Daniel Abt cercherà di ottenere una tripletta di podi personali a Berlino, dopo il secondo posto nella stagione 2015/16 e la vittoria dello scorso anno. Andre Lotterer spera di migliorare il nono posto ottenuto l'anno scorso al suo primo E-Prix di Berlino, mentre stavolta toccherà a Pascal Wehrlein e Maximilian Gunther esordire a Berlino nella serie completamente elettrica. 

jean-eric vergne vince in formula e a monaco

1. Per la cronaca 

Il layout dell'anno scorso al circuito dell'Aeroporto di Tempelhof è stato modificato e allungato rispetto alla stagione precedente ed è stato Jean-Eric Vergne a stabilire il miglior tempo con un giro più veloce di 1:09.438 secondi sul tracciato di 2,375 km nelle Prove libere 2 dodici mesi fa.