25 mag 19

Di Grassi conquista Berlino, Audi vince in casa

Di Grassi si aggiudica la vittoria a Berlino nella gara di casa di Audi, mentre Sebastien Buemi di Nissan e.dams conquista il secondo posto davanti al campione in carica Jean-Eric Vergne, pilota di DS Techeetah, che conclude la gara in terza posizione. Di seguito i dettagli di questa gara. 

A partire dalla Pole, Sebastien Buemi del team Nissan e.dams ha guidato il gruppo sul circuito di Tempelhof lungo 2,375 km. Dopo essere partito dal fondo della griglia, André Lotterer di DS Techeetah ha recuperato, raggiungendo già nel primo giro la 16a posizione. 

L'ex campione Lucas di Grassi di Audi Sport Abt Schaeffler, desideroso di migliorare la terza posizione della partenza, alla curva 6 ha superato Stoffel Vandoorne di HWA Racelab, dopo soli cinque minuti di gara. Pochi minuti dopo, il brasiliano ha attaccato Buemi per il primo posto ed è riuscito a compiere un altro sorpasso alla curva 6. 

Dalle ultime posizioni, Lotterer ha continuato a recuperare, riuscendo a conquistare il 15° posto. Daniel Abt di Audi, che aveva ancora il ricordo della sua spettacolare "gara perfetta" della scorsa stagione, ha attaccato per conquistare un posto sul podio e si è portato in quarta posizione alla curva 1. 

Ancora al 15° posto, Lotterer ha attivato la MODALITÀ D'ATTACCO quando mancavano ancora 32 minuti all'ultimo giro. Un novità della stagione 2018/19 è la MODALITÀ D'ATTACCO, ossia la possibilità per ogni pilota di attivare un boost di potenza durante la gara passando sull'Activation Zone, una parte del circuito che si trova fuori dalla traiettoria, qui a Berlino posizionata in corrispondenza della curva 6. Ogni pilota può attivare la modalità due volte, ottenendo così un boost di 25 kW di potenza che dura quattro minuti.     

A 20 minuti dall'ultimo giro, Antonio Felix Da Costa di BMW i Andretti Motorsport è riuscito a conquistare la seconda posizione, ed è partito all'attacco dell'Audi di Di Grassi, mentre Buemi li seguiva in terza posizione. Tra i costruttori tedeschi in lotta per la vittoria a Berlino, solo uno poteva salire sul gradino più alto del podio.    

A 17 minuti dall'ultimo giro, Buemi ha sfruttato il suo FANBOOST per recuperare il terreno perduto e ha superato Da Costa conquistando il secondo posto. Quando mancavano 10 minuti all'ultimo giro di gara, Alex Lynn di Panasonic Jaguar Racing si è dovuto fermare sul tracciato in corrispondenza della linea di partenza/arrivo per problemi all'asse posteriore. Dopo l'esposizione della bandiera gialla per consentire il recupero dell'auto di Lynn, la corsa è ripresa a nove minuti dall'ultimo giro.  

Tra gli inseguitori, entrambi i piloti di DS Techeetah hanno recuperato terreno. Vergne ha fatto del suo meglio per conquistare il podio, superando Da Costa all'interno della curva 10 e conquistando la terza posizione. Dietro, il suo compagno di squadra, Lotterer, ha avuto delle difficoltà. Nonostante fosse riuscito a guadagnare 10 posizioni dall'inizio della gara, il pilota tedesco è stato costretto a rientrare ai box a causa di un problema alla batteria, interrompendo così la gara di casa prima della fine.

A meno di un minuto dall'inizio dell'ultimo giro, Buemi ha continuato a lottare per difendersi da Vergne che era in terza posizione, mentre Di Grassi, alla guida della sua Audi e-tron FE.05 ha mantenuto il vantaggio, mandando in visibilio gli spettatori. 

Di Grassi ha vinto la gara di casa per Audi seguito da Buemi che ha preceduto Vergne dopo una dura lotta per la conquista della seconda posizione. 

Visualizza i risultati dell'E-Prix BMW i 2019 di Berlino presentato da CBMM Niobium