Buemi vince a New York, ma il disastro per il campione Vergne prolunga la lotta per il titolo 

A Brooklyn, Buemi conquista la sua prima vittoria della stagione, ma il disastroso incidente di Vergne prolunga di un altro giorno la lotta per il campionato. Di seguito i dettagli di questa gara.

Il poleman Sebastien Buemi, pilota della Nissan e.dams si è distaccato, diventando da subito il leader della gara, mentre il resto del gruppo ha percorso il circuito di 2,25 km circa a Brooklyn.

Qualche istante dopo, Jose Maria Lopez del team Geox Dragon è andato in testacoda dopo essere stato toccato dall'auto di Sam Bird dell'Envision Virgin Racing, causando il caos alla curva 7. Nel tentativo di evitare il gruppo, il pilota della DS Techeetah, Andre Lotterer, ha deviato andando a urtare il suo compagno di squadra Jean-Eric Vergne, pretendente alla vittoria finale, perforando lo pneumatico posteriore e costringendolo a entrare nei box. Con il nuovo pneumatico montato, Vergne è tornato in pista al 19° posto, lontano dai punti di cui aveva tanto bisogno. 

Nel frattempo, Lotterer ha seguito il suo compagno di squadra ai box per riparare il danno che aveva subito sulla parte anteriore della sua auto. Con il suo alettone anteriore e il passaruota sparsi per la pista, la gara è continuata con Vergne che è andato all'inseguimento di Di Grassi all'11° posto, a una sola posizione dalla zona punti. 

In testa al gruppo, Buemi ha mantenuto il comando nonostante le insidie di Alex Lynn di Panasonic Jaguar Racing, in seconda posizione. Dietro Lynn, Alex Sims, pilota della BMW i Andretti Motorsport, ha tenuto le distanze, assicurandosi il terzo posto, mentre Buemi e Lynn si davano battaglia per la prima posizione. 

Dopo il contatto avuto nei giri iniziali, Robin Frijns della Envision Virgin Racing si è ritirato a causa del danno subito. A 20 minuti dalla fine, Lynn ha rallentato in pista segnalando problemi con l'auto. Il pilota britannico, fermatosi dopo la curva 11, ha abbandonato la gara, minando così le sue possibilità di conquistare il suo primo podio della stagione.  

Con Safety Car BMW i8 in pista, il gruppo si è ricompattato con Buemi in testa, Sims e Daniel Abt dell'Audi Sport Abt Schaeffler rispettivamente in seconda e terza posizione. In corrispondenza della curva 4, nel tentativo di conquistare il terzo posto sul podio, Evans ha superato Abt, colpendo nell'occasione il fianco della vettura del pilota tedesco. Fuori della traiettoria di gara, Abt è sceso in nona posizione, dietro al compagno di squadra Lucas Di Grassi che aveva conquistato l'ottavo posto.  

Dietro, il campione in carica Vergne è risalito fino al 14° posto, a quattro posizioni dalla zona punti. Sempre determinato a conquistare il primo posto, Evans ha effettuato un'altra manovra per arrivare alla seconda posizione e sfidare Buemi per la leadership della gara. 

Quando mancavano otto minuti di gara, Buemi ha mantenuto il comando, seguito da Evans e Antonio Felix da Costa, rispettivamente in seconda e terza posizione. Nel giro finale, un urto devastante in prossimità della curva 2 tra Vergne e Massa ha annullato ogni possibilità per il francese di conquistare il titolo del campionato oggi. 

Tagliando il traguardo, Buemi ha conquistato la sua prima vittoria della stagione, seguito da Evans e da Felix da Costa.