13 lug 19

Siamo arrivati al momento cruciale: quattro contendenti, una gara, un titolo campionato. Chi può vincere?

12 gare, 12 città, nove diversi vincitori di otto squadre diverse e cinque continenti. È giusto dire che l'ABB FIA Formula E Championship 2018/19 è stato il campionato migliore di sempre. Ma è tutt'altro che finito. Dopo una corsa caotica e imprevedibile sulle strade di Brooklyn, il favorito, Jean-Eric Vergne, ha subito un colpo devastante e ancora una volta lo scontro dell'ultima gara della stagione sarà decisivo. Prima dell'ultima giornata, abbiamo valutato le possibilità di ciascuno dei quattro contendenti al titolo del campionato.

Cogli tutta l'azione del finale del campionato a New York City

Il favorito: Jean-Eric Vergne

Il pilota francese Jean-Eric Vergne di DS Techeetah era quasi certo di concludere il primo giorno del double-header con il trofeo del campionato in mano. Con un vantaggio di 32 punti sul rivale più vicino, Lucas Di Grassi, sembrava quasi certo che sarebbe passato alla storia come il primo pilota della serie a suggellare un secondo titolo consecutivo a New York City. Dopo una corsa caotica per le strade di Brooklyn, però, le possibilità del francese di accumulare punti sono state annullate dal brutale incidente all'ultimo giro con Felipe Massa. 

"Mi sento piuttosto deluso per la gara di oggi, ma è l'automobilismo, hai giorni belli e giorni brutti" ha affermato il campione in carica. 

"L'incidente con Massa... mi sono infilato all'interno come ho fatto con quasi tutti i piloti che ho superato in gara."

"Ci siamo toccati, la mia auto ha perso stabilità e mi sono allargato, così lui mi ha superato di nuovo e poi mi sono ritrovato vicino a lui in curva."

"Non mi ha lasciato spazio, stavo frenando, ma c'erano la barriera e la sua auto, e alla fine ci siamo scontrati" ha spiegato. 

Cosa deve fare per vincere...

Vergne mantiene il suo primo posto in classifica, anche se il distacco fra lui e Di Grassi  si è ridotto da 32 a soli 22 punti, ossia meno punti di quelli che è possibile accumulare vincendo una gara.
Nella corsa finale, Vergne deve assicurarsi otto punti per vincere il campionato, il che significa che deve piazzarsi almeno al sesto posto.

Lo sfidante: Lucas Di Grassi 

Il pilota brasiliano dell'Audi Sport Abt Scheaffler, Lucas Di Grassi, si ritrova in un territorio familiare dopo la penultima gara. "Ogni anno siamo qui a lottare per il titolo. Sono piuttosto orgoglioso di questo fatto", ha affermato l'ex campione. Dopo aver conquistato il suo primo titolo del campionato di Formula E alla fine della stagione 2015/16, Di Grassi ha il forte desiderio di vincere come il suo principale avversario, Vergne.

Cosa deve fare per vincere...

Solo 22 punti lo separano dal leader della classifica. Prima della gara di oggi, il distacco era di 32 punti. Ottenendo i 10 preziosi punti del quinto posto, Di Grassi oggi è uscito incolume dalla prima lotta di Brooklyn ma, soprattutto, ha migliorato la sua posizione per la conquista del titolo nella finale di domenica.  "Ho un distacco di 22 punti, quindi devo semplicemente vincere la gara di domani. È semplicissimo" ha affermato il pilota dell'Audi.

La sorpresa: Mitch Evans 

Dopo aver conquistato la sua prima vittoria a Roma all'inizio di questa stagione, Mitch Evans, il pilota della Panasonic Jaguar Racing, è il primo ad ammettere che non si aspettava di trovarsi a caccia del titolo del campionato all'ultima gara della stagione. "Dopo le gare di Messico, Hong Kong o Sanya, avrei detto che non ci sarebbe stata alcuna possibilità per me di gareggiare per la conquista del titolo" ha ammesso il neozelandese. 

"Ma, da Roma, abbiamo subito un'enorme inversione di tendenza: la squadra mi ha dato una macchina che è tornata ad avere grandi prestazioni e abbiamo lavorato duramente per mantenerla a quel livello." 

Cosa deve fare per vincere... 

"Per vincere il campionato, domani ho bisogno di una Pole e di una vittoria, sarà difficile ma, come abbiamo visto oggi, in pista c'è il caos assoluto, quindi tutto è possibile" ha affermato Evans. 

La remota speranza: Sebastien Buemi

"Sono davvero felice di avere ancora la possibilità di conquistare il campionato domani, anche se sarà davvero difficile" ha affermato Sebastien Buemi della Nissan e.dams dopo aver vinto la penultima gara della stagione a New York City, la sua prima vittoria in 31 gare di Formula E. "Nel mezzo della stagione, non avrei mai pensato di trovarmi qui, stava andando tutto male." A partire dalla Pole, Buemi ha guidato quella che è stata una corsa frenetica a Brooklyn, riuscendo a evitare qualsiasi problema che si presentava alle sue spalle.

Cosa deve fare per vincere...

Prima dello scontro finale di New York, il pilota svizzero era a 54 punti dal leader del campionato Jean-Eric Vergne. Ora, ha solo 26 punti di distacco con il francese e se riuscisse a ottenere 27 punti domani, potrebbe conquistare il suo secondo titolo di campionato a New York City." Ho bisogno di ottenere una Pole e vincere la gara per avere una possibilità" ha affermato il pilota della Nissan.